3 giorni a SINGAPORE: cosa fare nella città del Leone

3 giorni a Singapore, cosa fare e cosa vedere nella città del leone.

Grattacieli, case coloniali e giardini che sembrano opere d’arte. L’impatto con Singa-pura è quello di una città che sembra funzionare alla perfezione. Tutto tende a mescolarsi nel migliore dei modi ma nonostante la sua modernità, le differenze etniche culturali sono ancora molto evidenti. Sono aree divise per razze, come i vecchi quartieri storici di China Town e Little India che hanno mantenuto l’aspetto di un tempo. Le comunità cinesi, indiane, malesi e inglesi hanno influenzato lo stile di vita di questo paese creando un panorama asiatico unico e facendo di Singapore, una delle città più cosmopolite e speziate al mondo.

SINGAPORE IN PASTIGLIE

MANGIARE: Partiamo da quello che ci riesce meglio, mangiare. La cucina asiatica per noi è il massimo e Singapore si conferma all’altezza delle aspettative. Lo Street food è eccezionale! Si trova quasi ovunque e si consuma direttamente sul ciglio della strada. Spesa media a pasto per persona: poco, molto poco: 5€

DORMIRE: Come in tutta la Malesia, anche a Singapore le strutture medie sono qualitativamente inferiori rispetto ai vicini di casa. Noi abbiamo dormito sia in hotel a 3 stelle che in ostello ma non siamo rimasti soddisfatti del rapporto qualità prezzo. Spesa media: 35€ a notte per una doppia, vale anche per i microonde hotel (vedi foto sotto). Se volete alzare la qualità la spesa sale a più del doppio, il divario è tanto!

UN CAPSULE HOTEL VICINO AL CENTRO

SPOSTAMENTI: Per girare Singapore vi basterà la metro. Pulita, puntuale, onnifrequente ed economica. La tessera costa 6 euro al giorno e potete utilizzare qualsiasi mezzo, compresi i tram che escono fuori dal centro!

SICUREZZA: Singapore è una città estremamente sicura. Ci siamo ritrovati spesso a camminare di notte anche in zone poco illuminate e fuori dal centro ma non abbiamo mai avuto la percezione del pericolo.

3 GIORNI A SINGAPORE – COSA VEDERE

NOTES: COME ARRIVARE IN CITTA’ –  Dal Chiangi Internationl Aiport seguite le indicazioni per lo Skytrain T2, in fondo al corso prendete la lunghissima scala mobile per il piano inferiore dove vi aspetta il citytrain per Singapore. Vi consigliamo di fare la Standard Ticket per 3 giorni, costa soltanto 20$ e potrete usufruire non solo della metropolitana ma anche dei bus. ATTENZIONE! Per arrivare in città e non rischiare di finire in un loop spazio temporale che vi farà girare in tondo scendete alla fermata TANAH MERAH, (è la seconda dopo EXPO) e da li cambiate linea verso il centro.

cosa fare a singapore cosa vedere dove dormire singapore 3 giorni marina bay 

CHINA TOWN

I nostri 3 giorni a Singapore iniziano da China Town, il quartiere più storico. Sapori e colori tipici, architettura e tradizioni cinesi. Il suo mercato è fra i più frequentati della città ed il tempio con la reliquia del dente di Buddha è senza dubbio uno dei più importanti del continente. Inoltre da queste parti il cibo è squisito!

BUDDHA TOOTH RELIC TEMPLE

CHINA’S ALLEY

LOCALINO CLAMOROSO A CHINA TOWN

ORDINATE A CASO, E’ TUTTO BUONO!

GARDEN’S BY THE BAY

Se natura e tecnologia stanno agli antipodi, bè allora benvenuti agli antipodi!
Il quartiere di Marina Bay è senza dubbio fra i più innovativi al mondo. Scendi dalla metro, attraversi quel gigantesco hotel con la piscina all’ultimo piano e dopo un centinaio di metri, dando le spalle alla città, ti scordi di essere a Singapore. Sotto gli alberi a led, dove la natura si arrampica incontrando la tecnologia, sembra di essere dentro il film “Avatar”. Questo posto è pazzesco. La tappa è obbligatoria.

INGRESSO per il canopy: 8$ – Altre info le trovate sul sito ufficiale

3 giorni a Singapore, segreti consigli e dove dormire a singapore

3 giorni a singapore

WOW

ALBERI SINGAPORE

WELCOME TO AVATAR

TECNO-BIO

AUTOSCATTO COL MARINA BAY SAND

3 giorni a Singapore

SAN BARTOLOMEO

BUGIS & KAMPONG GLAM

Bugis è un quartiere ricco di contrasti ed è la zona che sancisce l’inizio del centro di Singapore. Da una parte i grandi centri commerciali e i grattacieli, dall’altra gli edifici di un tempo ed un mercato al coperto. Accanto sorge Kampong glam, il quartiere multietnico, con i suoi localini, i murales, la grande moschea illuminata e i tanti, tantissimi centri massaggi.  E’ un’ottima zona dove soggiornare perchè si trovano un sacco di hotel a buon prezzo e la posizione è ottima. Queste zone sono fra le nostre preferite.

FUTURE ASIAN INDIAN

STREET FOOD

BUSSORAH STREET

10 cose da vedere a singapore, cosa non perdere a Singapore e come spostarsi.

CLARK QUAY

Ogni grande città ha una grande movida e se cercate intrattenimento notturno siete nel quartiere giusto! Clark Quay vi chiama già da lontano. Le musiche dei bar e delle discoteche accompagnano i drink e le cene lungo il canale. Un fiume di gente si riversa come un liquido occupando ogni locale del quartiere, c’è cibo da ogni nazione e musica per ogni ritmo. Regalatevi una notte dei vostri 3 giorni a Singapore.

L’ELGIN BRIDGE, DOWTOWN, IL MARINA BAY, LA COSTI E IL SUO ZAINO

SINGAPORE RIVER

PULAU UBIN

Bastano 10 minuti di bumboat per fare un salto indietro di 50 anni. Pulau Ubin è una piccola isola selvaggia raggiungile in poco più di un’ora. Palme, bambù, mangrovie, varani, scimmie e cinghiali. Non ci sono strade e l’isola è percorribile solamente in bicicletta. Un giro da queste parti è quello che ci vuole per riprendersi dal caldo e dal caos della città.  Se avete da spendere almeno 3 giorni a Singapore dedicategli una mezza giornata!

LA BUMBOAT PER L’ISOLA

BIKE SAFARI

BOTANIC GARDEN 

Central Park sta a Manhattan come i Botanic Gardens stanno a Singapore. Vero e proprio polmone verde della città, questo parco è immenso ed occupa più di 70 ettari di superficie. Regalatevi un pomeriggio dei vostri 3 giorni a Singapore, i giardini sono tenuti in maniera impeccabile e all’interno potete visitare un sacco di aree a tema. Non perdetevi la valle delle palme, il lago dei cigni, il giardino dello zenzero e la foresta pluviale.

 

FORESTA PLUVIALE

cosa fare in 3 giorni a singapore, cosa vedere a Singapore, cosa mangiare a Singapore.

SENTOSA ISLAND

L’isola di Sentosa non è altro che un grande parco giochi. Si arriva da Singapore con la funivia o con il Sentosa Express e le attrazioni da fare sono tantissime. Noi ci siamo andati in mattinata esclusivamente per lo Skyline Luge, dove con delle macchinine sgangherate abbiamo sceso la collina. Sull’isola, oltre agli Universal Studios, potete trovare il SEA acquarium, uno degli acquari più grandi del mondo.

HAW PAR VILLA (segreto)

Se cercate qualcosa di particolare da vedere a Singapore, Haw Par Villa vi stupirà senza dubbio. Questo parco si trova a nord del centro, a due passi dalla stazione omonima della metro. E’ un posto magico quanto surreale ed è come camminare in una fiaba in 3D. Nel parco sono raffigurate diverse scene riguardanti la storia e le leggende della antica Cina. A noi è piaciuto un sacco, soprattutto perchè è un posto dove farsi tante fotine stupide!

FINAL ROUND…FIGHT!

COME UNA FIABA IN 3D

LA TIGRE E IL SERPENTE

3 GIORNI A SINGAPORE – CONSIDERAZIONI

Nonostante Singapore sia una città ricca è comunque alla portata di tutti i portafogli. Non ha tantissimo da offrire per quanto riguarda monumenti storici ed attrazioni, e 3 giorni possono essere sufficienti a visitarla. Ma è una città viva, giovane, estremamente sicura e tenuta in perfetto stato. E’ una città che sembra funzionare alla perfezione, a noi è piaciuta tantissimo e non vediamo l’ora di tornarci per scoprire altri suoi angolini.

E voi siete stati a Singapore ?

 

You may also like

8 commenti

  1. davvero complimenti, foto, video e descrizioni molto belle! fate venire voglia di partire!!!!!! bravi (se dovessi andare seguirei i vostri consigli!)

    1. Ciao Ale! Sai noi siamo due ciccioni mangiamo qualsiasi cosa…ma a Singapore è veramente tutto buono ! Nell’attesa avete un pò di buoni consigli su dove andare 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.