5 giorni in BELGIO Le Fiandre e Bruxelles

ALLA SCOPERTA DEL BELGIO
BRUXELLES, BRUGES E GENT

Bruxelles Murales

BELGIO LE FIANDRE & BRUXELLES : Cosa vedere in 5 giorni.

Il Belgio è stato un’autentica sorpresa! Le Fiandre sono sempre state un chiodo fisso e finalmente quest’anno, insieme a Blueberry travel, siamo riusciti a visitare Bruxelles, Bruges e Gent. 

QUANDO ANDARE: Raramente da queste parti vedrete il termometro passare i 20 C°. In inverno e fino all’inizio della primavera le temperature oscillano attorno allo 0. Le feste natalizie con i mercatini e le lucine sicuramente sono un momento magico per visitare la regione, ma se soffrite il freddo prendete in considerazione di partire da aprile in poi.

SPOSTAMENTI: Tendenzialmente in Belgio si vola con Ryanair. La scomoda ma economica Ryanair. L’aereo atterra a Charleroi, 60 km a sud di Bruxelles ed il mezzo più comodo (ma più costoso) per arrivare in città, sono gli Shuttle che si trovano fuori dall’aeroporto. Questi portano fino a Bruxelles Midi/Zuid (Bruxelles sud) cioè la stazione principale. Da lì si prende la metro e si arriva ovunque. Per spostarsi dalla capitale alle Fiandre invece si usa il treno. Gent e Bruges si girano a piedi, o a cavallo se si è miliardari!

Mulino fiandre olanda

COSTI: Il Belgio è un paese carissimo! Diciamolo subito. Dal cibo alle sistemazioni fino agli spostamenti. Qualche esempio di furto: colazione a Gent 24€ (2 brioche, 2 bicchieri di latte, 1 panino) shuttle da Charleroi a Bruxelles 17€, cena a Bruges 46€ (un piattino di mini cozze, 1 primo al salmone, un dolce, 2 birre) fortuna che ci sono i Waffles ad 1 euro che riescono ad attutire il colpo.

CIBO: Non esiste una vera e propria cucina belga. I piatti più conosciuti sono senza dubbio: il cioccolato (ottimo) i waffles, le patatine fritte, le cozze e la birra, quest’ultima SENZA RIVALI!

BELGIO LE FIANDRE E BRUXELLES

BRUXELLES

Bruxelles è una di quelle città che si sceglie dopo aver visto le classiche capitali europee, ma le aspettative cambiano quando la si visita. E’ una città giovane, pulita, ben organizzata e con molti monumenti storici interessanti. A noi ci è piaciuta un sacco!

bruxelles best of

Da non perdere: la Grand Place e le viuzze di Ilot Sacré. Il Manneken Pis (il bimbo incontinente) la leggenda narra che ai tempi della guerra un bambino fece pipì su un ordigno e lo spense, salvando la città da una grossa esplosione. Il mercatino delle pulci in piazza Du Jue du Balle, il quartiere di Sablon con la sua Notre Dame e le migliori cioccolaterie, ed infine l’Atomium, questo gigantesco atomo di ferro.

best 10 things in bruxelles

“GRANDE GIOVE” – L’ATOMIUM

Bruxelles cosa vedere

UNA FACCIATA DELLA GRAND PLACE

bruxelles cosa vedere

IL MANNEKEN PIS CON 2 FAN

BRUGES

Bruges è una meraviglia ferma nel tempo. Casette fiamminghe colorate, i canali coperti dai cigni, i campanili, gli zoccoli dei cavalli sul pavé sono sole alcune delle bellezze di questo quadro fiammingo. La città ha conservato il suo fascino medievale ed è come se tutto fosse fermo a centinaia di anni fa.

best of bruges

BELGIO LE FIANDRE

Bruges in battello

CANALI DI BRUGES

Il Markt è la piazza principale, cuore di Bruges e vecchio centro commerciale. Questa è dominata dal Belfort, il campanile, che con i suoi 366 scalini vi porta ad ammirare un panorama fantastico. Sul retro sorge il Burg, una delle piazze principali della città in cui si trova lo storico municipio.

Markt bruges best of

LA VISTA SULLA PIAZZA DAL CAMPANILE

BELFORT BRUGES

IL BELFORT

Da non perdere inoltre, la chiesa di San Salvatore, Notre Dame in cui all’interno si trova una madonna di Michelangelo e il Groningen Museum, dove si possono trovare alcuni fra i capolavori di Jan Van Eyck, considerato l’iniziatore della scuola fiamminga. Bellissimo e suggestivo anche il Beghinaggio, una sorta di convento dove vivevano le beghine attorno al 1200. Di fronte sorge il Minnewater, il lago dell’amore.

BEGIJNHOF

IL BEGHINAGGIO

belgio le fiandre

ALTRO SCORCIO DI BRUGES

Non dimenticate di fare un giro in battello fra i canali e di visitare uno dei birrifici storici della città. Noi abbiamo fatto visita al De Halve Maan, uno dei pochi rimasti, dove si produce la famosissima birra Zot.

#TIP: Vi consigliamo di fare la Brugge city card. Questa tessera costa intorno alle 40€, cara sì, ma in caso vogliate scoprire il meglio di Bruges, avrete risparmiato sicuramente qualcosa.
#TIP: Una delle cose che vi consigliamo di fare è la visita all’Historium, che si trova nel Markt. Attraverserete 7 stanze a tema seguendo la storia di due innamorati. Un viaggio nel tempo virtuale, quando questa città nel medioevo era il fiorente crocevia dei commerci d’Europa.  E’ incluso con la city card.

 Belgio le fiandre cosa fare Belgio cosa vedere

GENT

Gent è l’altra meraviglia delle Fiandre, la città delle luci, eterna rivale in bellezza con Bruges. Questa dista un’ora di treno da Bruxelles ed è una delle città universitarie più grandi d’Europa, ci se ne accorge subito all’uscita dalla stazione per il fiume di biciclette parcheggiate. A differenza della sua antagonista, Gent è riuscita a mescolare il fascino del suo passato con l’arte moderna.

Murales gent

WERREGAREN STRAAT

Imperdibile è la cattedrale di San Bavo dove al suo interno si trova una delle opere più famose di Jan Van Eyck, “L’adorazione dell’agnello mistico”. Magnifico il campanile di Belfort con le 52 campane e la chiesa gotica di San Nicola.

San bavo center gent

IL CENTRO DI GENT

Scendendo dal ponte di San Michele  si arriva sul fiume Leie. Le due sponde che portano fino al Grasbrug, Graslei e Korenlei, sono una delle zone più interessanti di Gent.  Questa zona sebbene sia diventata molto turistica, conserva la sua anima rilassante dove molti studenti passano i loro pomeriggi studiando.

gent fiandre

canali gent

Passeggiare in queste zone vi porterà senza dubbio ad assaggiare i nasi di Gent, cioè i cuberdons , delle caramelle ripiene di lampone dolcetto tipico di questa città, ma attenzione: alzano gli zuccheri solo a guardarle. La parte più moderna infine, la si può ammirare nella stilosissima Werregaren Straat, un vicolo lungo 200mt completamente ricoperto da murales di artisti da tutto il mondo.

nasi di gent

I NASI DI GENT

GENT BELGIO FIANDRE

 

mura-gent

BELGIO LE FIANDRE E BRUXELLES

Il nostro city break in Belgio finisce qui, nella città delle luci. In 5 giorni siamo riusciti a visitare Bruxelles e le due città simbolo delle Fiandre, una regione che ci ha davvero stupiti e dove speriamo di tornare presto.

Se avete bisogno di altre info per organizzare il vostro viaggio le trovate sul sito ufficiale della regione Fiandre.

Noi vi lasciamo con i nostri video: i due vlog della mini serie girata in Belgio in collaborazione con Blueberry ed un breve video insolito di un 1 minuto girato fra le strade di Gent.  😉

Bruxelles – Cosa vedere in un giorno – VlogTour Ep.1

Bruges – Cosa vedere in  un giorno – VlogTour Ep.2

Gent – FIANDRE – 1 giorno in 1 minuto

You may also like

6 commenti

  1. Ciao ragazzi grande articolo noi ci andremo per i mercatini di Natale e credo sarà bellissimo ! Un saluto da Vienna Alex

    1. Ciao Alex, speriamo allora possa esserti d’aiuto ! Grazie di averci scritto e mi raccomando i guanti…che laggiù fa freschino!!!!

    1. Ciao Domenico grazie mille ! Se avessi bisogno di altre info mandaci pure un messaggio, sarà un bel viaggio vedrai !

  2. Ragazzi mi avete convinta ! Il nostro prossimo viaggio sarà in Belgio…non vedo l’ora di visitare Bruges, deve essere una città meravigliosa 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.