Itinerario MALESIA e BORNEO fai da te: 3 settimane

ITINERARIO MALESIA E BORNEO FAI DA TE: Il nostro viaggio di 3 settimane nella terra di Sandokan.

La Malesia è senza dubbio la nazione Indocinese per eccellenza. In questo paese si percepisce il vero mix fra le due antiche etnie: quella indiana e quella cinese. Lo si osserva nel cibo, nei costumi e nelle usanze. Un viaggio che vi condurrà in una terra ricca di storia, fra ecosistemi e foreste primordiali ed un mare da sogno.

Malesia mondo asia

GRANITA MALESE

COSTI: Il costo della vita in Malesia è più alto rispetto agli altri paesi dell’Indocina. Per noi resta comunque una metà low-cost se si pensa che per una cena a ristorante si spende a persona in media 10-15 euro (per strada anche 5€) una corsa in pullman di 3 ore costa circa 7€, tour di un pomeriggio alle Cameron 25€ e il noleggio di un motorino 8€ al giorno. Anche le strutture sono più care rispetto ai “vicini di casa”. Si dorme con una media di 30€ a notte per una doppia ed il rapporto qualità prezzo è nettamente più basso. I prezzi aumentano sulle isole e nella capitale.

TEMPO: Caldo e umido tutto l’anno, a quello non si scappa! La stagione monsonica va da novembre a marzo e colpisce il versante est e la parte del Borneo. Noi ci siamo stati ad Agosto ed è un buonissimo periodo per visitare questo paese. A parte due di giorni di pioggia c’è sempre stato bel tempo, ma un paio di braccioli potrebbero sempre tornarvi utili!

CIBO: Cominciamo dal Durian. Puzza tantissimo, ci disgustava e non l’abbiamo assaggiato. La cucina in generale è molto speziata ed il peperoncino onnipresente. A Kuala si mangia street food nella zona di Petaling mentre a Penang la qualità raggiunge livelli impareggiabili!

Cosa assaggiare: i satay (spiedini di carne), il nasi goreng (riso fritto), il Char Koay Teow (Il “primo” più buono: grossi noodle con pesce e verdure), il Matarbak (il pancake indiano) e le zuppe che sono ottime ovunque. Per noi è SI! 

 SataySATAY IN COTTURA

SICUREZZA: Come ogni viaggio fatto in Oriente non abbiamo avuto problemi di alcun tipo. Nonostante il Meltin Pot di razze e culture le persone vivono in un clima di tolleranza e la Malesia è un paese dove poter viaggiare in tutta tranquillità.

MEZZI di TRASPORTO: Si arriva con il KLIA express dal trafficatissimo aeroporto di Kuala Lumpur. Nella capitale si usa la metro, a Penang il motorbike e a Kuching i taxi o le gambe. Nella penisola, per raggiungere le destinazioni più lunghe c’è l’efficiente linea dei bus. Vi consigliamo i voli interni perché hanno prezzi bassi e le tratte sono molto veloci  (un esempio: PENANG > K.BARU 50min. 35€) Per arrivare alle Perhentian o a Redang si usa lo speed boat e una volta lì, per spostarsi da un’isola all’altra ci sono i taxi boat (barchettine a motore che si reggono in piedi con due o tre chiodi).

ITINERARIO MALESIA E BORNEO

spostamenti malesia

KUALA LUMPUR

Si apre il sipario di un altro viaggio e nel buio della notte, ad accoglierci, la luce delle Petronas Towers. Finalmente siamo nella capitale. Little India e China Town come in tutta la Malesia sono i quartieri più influenti. La città alterna zone lussuose e moderne a mercati e tradizioni secolari.

Kuala lumpur malesia

BASSO PROFILO, ALTO LIVELLO

Kuala è una città verdissima e ben curata, Il verde abbraccia ogni zona e oltre ai giardini ed un bellissimo butterfly park, vi consigliamo di vedere: la Menara Tower (in alternativa alle Petronas), le Batu Caves forse il sito induista più importante del paese, il palazzo reale, il mercato di Petaling (dove troverete qualsiasi cosa!) il Chow Kit (con le teste di mucca appese) e se siete amanti dell’elettronica fate un salto alla Low Yat Plaza (noi abbiamo preso un obiettivo a metà prezzo).

#HOWTO: GIUNGERE A KUALA – Senza dubbio il mezzo migliore per giungere in città è con il KLIA express. Il treno parte ogni 15 minuti dall’aeroporto e in 28′ porta a KL sentral, la fermata principale! Il biglietto costa 15€ circa.
#TIP: LE TORRI – Le Petronas sono prese d’assalto da ogni figura vivente e se anche voi volete visitarle, vi consigliamo di prenotare (qualche giorno prima) la vostra visita QUI. In alternativa se non volete invecchiare in coda salite sulla Menara Tower, e anche lì la vista è mozzafiato.

 

Malesia

INGRESSO ALLE BATU CAVES

KUALA LUMPUR > TANAH RATA (CAMERON HIGHLANDS) (Bus 3.30 h – 2 notti)

CAMERON HIGHLANDS

Tanah rata è la capitale delle Cameron Highlands. Si arriva da KL con un bus comodo, moderno ed economico. La rete dei bus in Malesia è formidabile ed è senza dubbio fra le migliori del continente.

Siamo ad un’altitudine di 1500mt e dopo l’afa e lo smog della città, l’aria fresca vi farà respirare a pieni polmoni. Queste colline, sia per vegetazione che per clima, ci ricordano troppo la zona di Nuwara Eliya in Sri Lanka (se ve lo siete perso, eccovi QUI l’itinerario).

malesia-cameron-highlands-te-farm

PIANTAGIONI DI THE’ ALLE CAMERON HIGHLANDS

Lo chef consiglia: trekking alla ricerca delle rafflesie giganti (scegliete uno dei tanti jungle trail), la meravigliosa e mistica Mossy forest, visita ad una storica Tè farm fra le sconfinate piantagioni e se il tempo vi avanza, visitate una fattoria di fragole o di farfalle.

malesia foreste cameron highlands

MOSSY FOREST

malesia-rafflesia

RAFFLESIA GIGANTE – IL SUO CICLO DI APERTURA DURA SOLO UNA SETTIMANA

#NOTES: IL TAMAN NEGARA – Ad est delle Cameron Highlands si trova una delle foreste più antiche di tutto il mondo, il Taman Negara. Con i suoi 130 milioni di anni è sicuramente uno dei pochi ecosistemi primordiali rimasti. Nei nostri piani volevamo dedicare 3/4 giorni alla visita di una delle foreste in Malesia e siccome ci piaceva l’idea di spingerci in Borneo, abbiamo deciso di saltare questo parco. Se rimarrete sulla penisola vi consigliamo di dedicargli almeno due o tre giorni!

TANAH RATA > PENANG (Bus 4.30h circa – 4 notti)

PENANG

La corsa in bus dalle Cameron costa 35 RM (8€) e finisce alla stazione dei pullman. Da lì si raggiunge un edificio bianco dove ogni 15 minuti parte un minivan che porta ai traghetti. Mezz’ora dopo sarete già sull’isola.

Come in ogni viaggio ci sono dei posti del cuore. Penang è uno di questi.

malesia street art

L’ALTALENA

Georgetown, il capoluogo, è una città affascinante con solide radici cinesi, antiche tradizioni culinarie, vecchi edifici e templi storici. Lo Street food è divino ma la cosa che la rende magica sono i capolavori di Street Art che tappezzano quasi ogni via della città.

Malesia Penang

IL TRAGHETTATORE

Malesia

GANGS OF BRUCE LEE

Imperdibile Il Kek Lok Si, il più grande monastero buddista del sud-est asiatico. Bellissimo il tempio Wat Chayamangkalaram, con un Buddha disteso lungo 32 mt (uno dei più lunghi al mondo) Dirimpetto si trova il tempio Birmano Dhammikarama, dove al suo interno si trova un’altra statua del Buddha, questa alta 11 mt. Batu Ferringhi e le sue spiagge, come Monkey beach, sono ottime per passare una giornata al mare o fare un giro nel lunghissimo night market. Molto bello il vecchio molo tutto in legno ed infine, ciliegina sull’isola, i capolavori di street art di Georgetown.

#TIP: STREET ART – Una delle prime cose che ci ha colpito di Georgetown, ovviamente dopo il cibo, sono i capolavori di Ernest Zacharevich. Questo artista Lituano ha riempito la città con suoi murales facendone la capitale 2015 dell’arte moderna. I suoi lavori sono facilmente raggiungibili a piedi ed alcuni dei più famosi, come “Children on bicycle”, li trovate su Lebuh Armenian.

penang malesia

KEK LOK SI TEMPLE

Bambine in bici

CHILDREN ON BICYCLE

PENANG > PERHENTIAN ISLAND (Aereo 55 min. – 4 notti)

LE PERHENTIAN

Nel nostro itinerario Malesia e Borneo non poteva mancare un po’ di sole e relax e prima di addentrarci nelle foreste del Sarawak ci siamo accomodati su alcune fra le spiagge più belle al mondo. L’aeroporto più vicino alle isole è a Kota Bahru. Da lì si prende un taxi (da condividere con un’altra coppia) e in un’ora si arriva a Kuala Besut, sonnolenta e depressa cittadina. E’ da qui che partono tutti gli speed boat per le Perhentian.

Malesia

Le Perhentian sono un arcipelago situato al largo delle coste orientali del mar Cinese. Le due isole principali sono Kecil e Besar, cioè la piccola e la grande (ebbene si chiamano così) Non esistono strade e vi si arriva solo tramite barca. Coralli e pesci tropicali, tartarughe marine, foreste con i varani, i cocktail strepitosi di long beach e le grigliate di pesce fresco la fanno una candidata ideale per un detox dal mondo!

Mohsin Malesia

VISTA SU LONG BEACH DAL NOSTRO CHALET

#NOTES: SOLDI, ALLOGGIO E VITA ALLE PERHENTIAN Stiamo andando alle Perhentian senza una sistemazione, con due lire in tasca e con l’idea di divertirci. Eppure leggiamo di persone che sconsigliano assolutamente di andarci senza prenotazione (specialmente ad agosto!), raccomandano di avere soldi in tasca perché sull’isola non esistono pos e si può pagare solo in contanti, e inoltre sembrerebbe non esserci molta vita. Ecco, tutte cazzate!

Abbiamo passato 3 notti a Kecil e 1 a Besar. Nonostante l’alta stagione, c’erano molte sistemazioni libere. Abbiamo trovato subito (e anche contrattato) dei bellissimi chalet vista mare a 35€ a notte (i varani sono inclusi!). Abbiamo pagato più volte con la carta sia in ristoranti che in hotel e in ognuna delle due isole. Long Beach la sera si anima di localini e chioschini dove bere, mangiare e fare un po’ di rumba. Inoltre si possono organizzare un sacco di uscite e fare bellissime nuotate. Sono stati 4 giorni meravigliosi, la nostra piccola vacanza dal viaggio.

 malesia isole

BUONGIORNO BESAR – MAMA’S CHALET

Perhentian malesia

IMMERSIONI ALLE ISOLE RAWA

PERHENTIAN

SEMI TRAMONTO A KECIL

#TIP: AIR ASIA – Due parole mille gioie! AIR ASIA. La nostra compagnia low cost preferita si merita eccome una citazione. Sito facile ed intuitivo (noi in base al programma prenotavamo il volo dal cellulare 1 o 2 giorni prima di partire), prezzi bassi (i più bassi), equipaggio giovane, sempre puntuali, mai un problema. Abbiamo volato una decina di volte con Air Asia e non si smentisce mai. GARANZIA!

PERHENTHIAN ISLAND > SARAWAK (BORNEO) (Aereo 2h circa – 4 notti)

BORNEO

Il Borneo malese è diviso in due stati: Sarawak e Sabah.

L’arrivo a Kuching è un calcio all’immaginazione! La nostra idea di Borneo si infrange sui grossi palazzi e le lunghe distese in cemento del capoluogo. Ed è solo dopo aver visto e vissuto le meraviglie di questa regione che fortunatamente riprenderà la forma esatta nei nostri pensieri.

Per ottimizzare i tempi ed aiutarci con gli spostamenti abbiamo organizzato le uscite con una delle migliori agenzie locali, la  Ooo Haa Tour & Travel (si sembra quasi un coro da stadio!!).

Vediamo cosa vedere nel Sarawak in questo itinerario Malesia e Borneo fai da te.

malesia borneo itinerario

MEGA DUMPLING AL FOOD FESTIVAL DI KUCHING

itinerario malesia e borneo consigli di viaggio fai da te itinerario malesia e borneo 

WETLAND NATIONAL PARK (mezza giornata)

Immersi fra le mangrovie risaliamo i canali del fiume Sungai fino a raggiungere il delta. La natura è padrona indiscussa di queste terre. Durante il viaggio abbiamo avvistato i rarissimi delfini Irrawaddy, un paio di bei coccodrilli ed un migliaio di zanzare. Al tramonto si cena sul fiume vicino ad un villaggio di pescatori.  L’uscita è piacevole, niente di pirotecnico. Magari aver visto qualche animale in più non avrebbe guastato !

itinerario malesia e borneo

 LUNGO IL CANALE

malesia-borneo-ceco

 UN TIPO MITICO

LE LONGHOUSE DEI BIDAYUH (mezza giornata)

#NOTES: IL BENVENUTO  Appena arrivati a Mujat in segno di ospitalità, il capo villaggio ci offre un bicchierino di “tuak”, vino di riso. Lui beve per primo poi ci passa il bicchiere. Questo semplice rituale serve a creare un legame di fiducia. Non vengono molti turisti da queste parti e lo si legge nei loro occhi e nell’ imbarazzo che ci divide. In queste longhouse vivono i Bidayuh, un popolo indigeno famoso per le sue qualità agricole.

malesia borneo longhouse

LA LONGHOUSE DI MUJAT

Si guida un paio d’ore verso sud fino a trovare la giungla. Ed è proprio al confine fra questa e la civiltà che sorgono le Longhouse dei Bidayuh. In queste abitazioni in legno si vive tutti sotto un unico tetto come una grande famiglia. La vita si svolge davanti ai portici, nel lungo, lunghissimo corridoio. Insieme al capo villaggio e suo figlio, e Jack la nostra guida cicciona, attraversiamo piantagioni di pepe, mango, cacao ed una fitta foresta scivolosa. Dopo quasi 2 ore la camminata si conclude vicino ad una piccola cascata, dove sfiniti e sudati come due foche ci rinfreschiamo. E’ proprio allora che il capo villaggio accende un falò, sistema un piccolo tavolino e ci prepara un pranzo davvero “pagu pagu” (buonissimo). Esperienza indimenticabile!

Malesia borneo itinerario

LA POZZA IN MEZZO ALLA FORESTA

Mujat borneo

IL CAPO VILLAGGIO IN CUCINA

SEMENGGOH WILDLIFE CENTRE (mezza giornata)

Il Semenggoh Wildlife centre, situato a circa 30 minuti da Kuching, è un centro di riabilitazione per Oranghi. Si trova nel mezzo della foresta tropicale e se si è fortunati si può incontrare uno dei 27 esemplari che lo popolano.  Sospesi tra le liane, gli Oranghi, si lanciano tra gli alberi sino a raggiungere le piattaforme dove i rangers li attendono per il feeding time. Noi purtroppo, non abbiamo avuto la fortuna di vedere neanche un mignolo di questo meraviglioso primate.

BAKO NATIONAL PARK (giornata intera)

Se pensi al Borneo, pensi al Bako. Questo è il parco più antico e suggestivo del Sarawak. Situato alla foce dell’omonimo fiume a nord di Kuching, è un vero tesoro naturale. Abbiamo percorso in lungo e in largo questa foresta pluviale tropicale incontaminata, lungo i numerosi tratti del parco per osservare le meraviglie della natura: scimmie nasiche, macachi dalla coda lunga, Flying fox, varani giganti, vipere del Borneo, cinghiali selvatici, cervi e uccelli. Una di quelle giornate difficili da dimenticare.

bako borneo

L’ARRIVO AL PARCO

borneo males

INGRESSO AL SENTIERO PRINCIPALE NELLA FORESTA

Borneo malesia

VIPERA DEL BORNEO

itinerario

OVER THE FOREST

KUCHING > KUALA LUMPUR > MALACCA  (Aereo 1,45h e Bus 2,00h circa – 2 notti)

MALACCA

Malacca (o Melaka) è una città portuale che si trova fra Kuala Lumpur e Singapore. La città è ricca di influenze coloniali, soprattutto portoghesi ed olandesi, e il centro storico con Christ Church e lo Stadthuys, ne è la rappresentazione migliore. La strada più famosa è Jonker Street, qua si possono trovare un sacco di negozi di antiquariato, piccole casette molto basse dove comprare vecchie teiere, maschere (la nostra passione) e monili. Imperdibile il night market del Sabato e della Domenica sera. Una particolarità di Malacca sono i centinaia di risciò in stile cartoon. Non abbiamo resistito e ci siamo fatti un giro anche noi, giusto per farci un paio di foto a bischeri!

 itinerario malesia e borneo fai da te itinerario malesia e borneo fai da te viaggio

itinerario malesia e borneo

IL FIUME DI MALACCA (COSI’ SI CHIAMA)

malesia borneo

DORAEMON DORAAAAEMON

 itinerario malesia e borneo fai da te cosa vedere in malesia quando andare 

L’itinerario Malesia e Borneo finisce qui. Speriamo che queste 2500 parole vi servano per organizzare al meglio il vostro viaggio. La Malesia è senza dubbio un paese ricco di contrasti, culture e bellezze. Siamo sicuri che vi regalerà tante emozioni e ricordi da aggiungere alle esperienze più belle della vostra vita.

 itinerario malesia e borneo fai da te itinerario malesia e borneo fai da te viaggio

Se avete domande o curiosità, scriveteci pure qui sotto o direttamente alla nostra pagina Facebook. Come sempre vi lasciamo con i nostri video, la testimonianza migliore dei nostri racconti!

Rimanete con noi, siamo un’ottima compagnia 🙂

itinerario malesia e borneo viaggio in malesia consigli fai da te

You may also like

25 commenti

  1. Ciao a tutti e due! mi sono imbattuta per caso nel vostro blog e mi piacciono tantissimo i vostri racconti e i vostri consigli.
    Volevamo andare in Malesia tra settembre e novembre(a seconda dei voli low cost che troveremo 😉 volevo chiedervi se i voli interni li avete prenotati prima o sul momento e poi sarebbe fantastico se su questo viaggio aveste una mappa di quello che avete fatto!
    Grazie, buon prossimo viaggio qualunque esso sia..

    1. Ciao Gera, grazie tante ci fa strapiacere 🙂
      Ti ho preparato la mappa e l’ho aggiunta nell’itinerario 🙂 e grazie perché così fa comodo a tutti! Per quanto riguarda i voli li abbiamo presi mentre eravamo in viaggio ! Ci siamo spostati giorno per giorno in base alle nostre esigenze! Spero per voi che questo progetto possa andare in porto! A presto 😉

  2. bravi ragazzi bella roba…!
    io parto con la mia ragazza il 25 Febbraio fino al 10 Marzo…
    mi servirebbero delle Info sulle Guest House di Marissa… quale scegliere ? e se conviene fare base a Marissa per vedere tutte le altre spiaggie o pernottare in ognuna di queste ? grazie …

    1. Ciao Stefano ! Noi soggiornavamo nell’unica struttura alla fine del golfo! La trovi facilmente 🙂 Non era una guest house e forse è la stanza più cara che abbiamo pagato, ma non ci ricordiamo il nome! Se avete intenzione di vedere un pò tutta la costa sud comunque vi consigliamo senza dubbio di spostarvi step by step!

  3. ciao Ragazzi,
    le isole Perhentian sono consigliate anche per bambini?
    Vale la pena visitare anche Redang avendo a disposizione 9 giorni?
    grazie mille per i consigli

    1. Ciao Giovanni ! Direi che con 9 giorni hai la possibilità di vedere tranquillamente anche Redang, io te lo consiglio 🙂 E si! Senza dubbio sono adatte anche i bambini. Spiagge dove giocare, mare meraviglioso dove vedere i pesci e fare snorkeling, sono isole molte tranquille.

    1. Credo che con dei buoni consigli sia più facile farsi trascinare dal viaggio! Spero che il nostro itinerario ti abbia fatto scoprire qualcosa che non sapevi! Tanti saluti 🙂

  4. carissimi, che blog spettacolo! complimenti. ho fatto parte del vostro viaggio + Sipadan quasi 20 anni e il prossimo agosto vorrei tornare con mio figlio di 12 anni. per non esagerare con spostamenti pensavo di non andare in Borneo ma a questo punto dove trovo un bel mare? avremmo circa 2 settimane disponibili e tenete presente che come ho viaggiato sola 20 anni fa non posso rifarlo adesso con un bambino, quindi mi permetterò hotel di buon livello. per un vs suggerimento vi sarei molto grata!

    1. Ciao Francesca e grazie per i complimenti! Scusa la tarda risposta ma qualche volta non ci arrivano le notifiche ! Se hai seguito il ultimo viaggio (attualmente ancora in programmazione su Facebook) questo agosto siamo tornati in Borneo 🙂 Se sei stata a Sipadan sai che in quelle zone non sbagli per il mare, e ci sono ottime strutture ovunque! Noi siamo stati a Mabul e puoi vedere le foto sulla nostra pagina Fb! In linea di massima tutta la costa che da sulle Filippine è meravigliosa e potresti anche prendere in considerazione l’idea di volare a Palawan! Se hai bisogno di altre info scrivi pure ! Un abbraccio

  5. Ciao ragazzi siete fantastici e il video è emozionante davvero, bravi!!! Io e il mio ragazzo stiamo pensando di andare questo agosto, sarebbe il ns primo viaggio fai da te: è fattibile secondo voi o è troppo un azzardo? Per visto vaccinazioni e cose burocratiche come funziona? Singapore non l’avete visitata per qualche motivo preciso o solo xchè non rientrava nelle vs preferenze? Grazie e buon proseguimento 🙂

    1. Ciao Marianna ! Perdonaci ma ci eravamo persi il tuo splendido messaggio!!! si invecchia purtroppo 😉 Come viaggio fai da te è fattibilissimo…nulla di meglio del sud-est asiatico per cominciare ! Singapore l’abbiamo saltata solo perché preferivamo dedicare giorni in più alla Malesia…ci sarà sicuramente occasione per andarci ! Scrivici anche sulla nostra pagina fb se hai bisogno di info! Bacioni

  6. Vi adoro, una base perfetta per organizzare in nostro viaggio! Se ho delle info da chiedervi vi scrivo! GRAZIE <3

    1. Ma grazieeee…quando vuoi cara Vanessa !!! Non ci fa altro che piacere…un abbraccio 😉

      1. Ciao ragazzi, volevo chiedervi una cosa! Ma voi l’escursione in Borneo l’avete prenotata da casa o avete fatto tutto laggiù!? Anche i voli interni…come li avete prenotati ? Grazie in anticipo 🙂

        1. Ciao Vane! Scusa il ritardo ma la televisione ci ha fatto perdere la cognizione del tempo 🙂 Allora, le escursioni in Borneo le abbiamo prenotate tutte a Kuching, nell’agenzia che abbiamo citato nell’itinerario (prezzi e assistenza top) I voli invece li abbiamo prenotati tramite i-pad durante il viaggio. Scaricati l’app di Air Asia, per prenotare un volo ci vogliono 5 minuti! Mai un problema 🙂 Ciao cara !

  7. Ragazzi siete dei grandi!! Sono giorni che cercavo un itinerario del genere!!! Complimenti e Grazie di cuore…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.